un motoretto tutto home made

Regole del forum
ATTENZIONE: il titolo dell'argomento deve rispettare questo target Modello Fiat 500 anno - nome utente
Esempio: Fiat 500 D 1963 - Fabio.Matichecchia
Avatar utente
Zio Peppo
Utente
Utente
Messaggi: 787
Iscritto il: 29.06.2013, 16:14
Nome: xxxxxxxx
Provincia: FROSINONE

Re: un motoretto tutto home made

Messaggio da Zio Peppo »

i lobi delle camme cambiano e per disegno e per utilizzo/resa, in commercio ci sono cammes con profili graduali per aperture costanti delle valvole e altre come dici tu con il lobo spostato e poi esistono le cammes ad artiglio o da lancio con punta quadra usata nei campionati dtm dove le alzate massime sono stabilita da regolamenti specifici.... atteniamoci alle nostre per il momento
Avatar utente
Ape20ff
Utente DOC
Utente DOC
Messaggi: 1707
Iscritto il: 20.11.2009, 23:47
Nome: Ape
Provincia: NUORO

Re: un motoretto tutto home made

Messaggio da Ape20ff »

Salve a tutti.
Grazie mille. Sei stato gentilissimo.Finalmente mi hai detto qualcosa di nuovo,non conosco i particolari delle camme che dici.
Il problema è proprio questo,in giro si trovano quelle poche informazioni dei prodotti commerciali,sempre e sole le solite cose.
Anche gli esempi sono sempre gli stessi.
Non ho fatto molto,ho solo rappresentato le fasature con un goniometro e sulla carta con queste rappresentazioni non si può vedere molto.
Se ad esempio prendiamo due alberi di produttori diversi con la stessa fasatura dal vivo saranno diversi ma sul goniometro saranno perfettamente uguali.
Ho provato ancora a cercare stasera ed ho trovato le stesse cose che avevo imparato un po' alla volta da solo.
Mi sono basato sui foglietti che danno insieme agli alberi,ho ricreato un po' alla volta questo diagramma.
Diagramma.JPG
Neanche a farlo apposta la fasatura è 40°-80°/80°-40°, purtroppo anche gli esempi sono sempre gli stessi.
L'ho scomposto proprio in questo modo per vedere distintamente le due fasi ed il calettamento.
40-80 80-40.JPG
Purtroppo non è in italiano,avrei voluto trovare qualcosa del genere in italiano e con tutte le defizioni ed i termini giusti.
Qui ci sono i soliti calcoli.
Calettamento-massima alzata.JPG
In più rispetto alle altre volte c'è il calcolo della distanza sull'albero a camme dal punto di massima alzata al punto morto superiore.
A volte cambia solo un po' l'ordine.
Calettamento aspirazione.JPG
Calettamento scarico.JPG
Calettamento scarico.JPG (19.45 KiB) Visto 2134 volte
Senza i tuoi indizi non avrei nemmeno qualcosa di nuovo da cercare.
Un saluto.
Avatar utente
Ape20ff
Utente DOC
Utente DOC
Messaggi: 1707
Iscritto il: 20.11.2009, 23:47
Nome: Ape
Provincia: NUORO

Re: un motoretto tutto home made

Messaggio da Ape20ff »

Salve a tutti.
Ho riflettuto un po' sull'albero a camme 40-80 simmetrico e più o meno so cosa dovrei aspettarmi rilevando le alzare sull'albero a camme in base alla posizione del pistone.
Per farla breve, com'è fatto il 40-80 asimmetrico? L'aspirazione e lo scarico sono fatti allo stesso modo nel senso di avere lo stesso profilo?
Se è cos' allora la distanza in gradi motore tra le due alzate massime di scarico e aspirazione è sempre di 220°,giusto?
Sul foglietto cosa indicano come dati per la messa in fase? Due valori diversi per le alzate al punto morto superiore?
Grazie.
Un saluto.
Avatar utente
Ape20ff
Utente DOC
Utente DOC
Messaggi: 1707
Iscritto il: 20.11.2009, 23:47
Nome: Ape
Provincia: NUORO

Re: un motoretto tutto home made

Messaggio da Ape20ff »

Salve a tutti.
Ho pensato a come potrebbe essere la rappresentazione del diagramam di un albero come questo:
Zio Peppo ha scritto: 07.07.2013, 16:41
Pipo ha scritto:Zio Peppo, m'incuriosisce l'albero a camme perché un "40/80-80/40, incrocio 105° alzata 7,7" non s'era mai visto...forse è un prototipo fatto a posta per te 8-)
in effetti ho chiesto ad una ditta che produce alberi a camme un consiglio su una camme da applicare a questo tipo di motore, in effetti il solito 40/80 ha un calettamento a 110°, questo è statospostato a 105°, ti farò sapere visto che è nuovo anche per me, ma tutti i 40/80 hanno una alzata da 7.7, almeno io ne un paio acquistati su ebay, o anche da quel LADRO DI BOLOGNA( vi posterò le foto dell'albero speditomi da questo tizio di cui non faccio nomi......) che ha queste misure
Non sarebbe diversa da quella di un albero con stessa fasatura ma simmetrico.
Per marcare la differenza e far capire che si tratta di un asimmetrico si potrebbe segnare l'alzata massima a 105° anzichè 110°.
Un paio di post indietro ci sono i disegni con le alzate massime a 110° di un albero simmetrico con diagramam 40-80.
I 105° di questo asimmetrico a cosa si riferiscono? All'aspirazione?
Se è così allora l'alzata massima dell'aspirazione arriva a 105° dopo il punto morto superiore.
Per lo scarico invece?
Se il profilo è lo stesso dell'aspirazione allora l'alzata massima dovrebbe arrivare a 115° prima del punto morto superiore,questo sempre mantenere la distanza di 220° tra le due alzate massime.
In pratica le alzate massime dovrebebro essere come quelel di un albero a camme simmetrico anticipato di 5°.
Se lo scarico non è fatto come l'aspirazione allora tutto quello che ho detto e ipotizzatonon vale più.
E' più facile capire e spiegarsi con un diagramma come quello sui foglietti delle camme che non con altro.
Ho trovato qualcosa di molto più complicato a proposito di un albero a camme asimemrtico con aspirazione e scarico che dovrebbero essere fatti allo stesso modo.
Asimmetrica(single pattern).PNG
Qualcuno ci capisce qualcosa?
Guardando i numeri dovrebbe essere una 31-81/71-41.
Come esempio di fasatura per un asimmertica non è il massimo perchè solo guardando i numeri sembrebbe una 36-76 ritardata di 5°.
Grazie a tutti.
Un saluto.
Rispondi

Torna a “Personalizzate”