Particolari Fiat 500f ottobulloni (1965)

Erk
Nuovo Utente
Nuovo Utente
Messaggi: 19
Iscritto il: 24.10.2014, 21:55
Nome: Erik

Particolari Fiat 500f ottobulloni (1965)

Messaggio da Erk » 26.07.2015, 18:14

Buongiorno a tutti! :s dopo varie peripezie, occasioni mancate e dubbi amletici (l'ultimo a inizio settimana), finalmente... sono padre di un Cinquino pure io!!!
Cercherò di raccontarvi brevemente la mia storia: probabilmente, se la racconto a un profano, potrò giustamente sentirmi dare del pazzo ma se la racconto a chi è appassionato, quest'ultimo sicuramente capirà quanto la mia passione per la 500 (nonostante la mia giovane età) si sia spinta oltre ogni ostacolo.
Prometto che vi impiegherà una decina di minuti, non di più... :aa:
Tutto è iniziato la settimana scorsa quando, come ogni giorno da oltre un anno a questa parte, controllavo sui vari siti di vendita se ci fosse qualche occasione. E così, aprendo un annuncio sommario e senza foto, scopro che a in Emilia Romagna una signora vendeva (a un prezzo ragionevole) una fiat 500 ottobulloni. (Piccola premessa: io abito in Friuli Venezia Giulia!).
Così la contatto e lei mi indirizza al marito che avrebbe saputo rispondere alle mie richieste. Il signore me la descrive come un'auto restaurata in modo conservativo una decina di anni fa secondo il modello originale, senza elaborazioni varie o modifiche. Questo per me era già un buon punto di partenza, tuttavia avrei dovuto vederla di persona poiché ho visto molti modelli restaurati come fossero una F normale, senza la minima cura nei particolari che una ottobulloni richiede. Ecco però che arriva la prima secchiate gelida: il proprietario stava per partire in ferie e rimandava le trattative a Settembre. Un po' sconsolato lo saluto e ci diamo appuntamento a Settembre... Tuttavia la mia voglia di avere tra le mani quell'auto era così impellente che nel giro di qualche giorno sono riuscito a fissare un appuntamento per la settimana successiva (ovvero questa). Così,dopo aver preso tutti i provvedimenti, arrivava il giorno prima della partenza quando, con mio rammarico, scopro che il libretto non era originale, bensì era stata reimmatricolata nell'83 per un cambio di provincia. Dopo aver aperto un Topic sul forum a causa della mia imminente depressione, sono riuscito a tranquillizzarmi grazie alle risposte dei vari utenti e a partire, l'indomani, un po' più sereno (nonostante la notte passata in bianco).
Arriva così il giorno della partenza: in macchina siamo io, mio fratello e un anziano signore conosciuto poco tempo fa che per passione restaura in modo maniacale auto e moto d'epoca, dimostratosi subito disponibile ad accompagnarmi nonostante i 350km di distanza e soprattutto rivelatosi poi fondamentale per la conclusione dell'acquisto.
Dopo un viaggio di circa tre ore e mezza (in cui io non ero proprio rilassato, dal momento che sentivo un po' il peso di un'eventuale inconclusione) arriviamo a Reggio Emilia, dove veniamo accolti dal signore e da suo genero. Ed ecco che mi si presenta davanti una ottobulloni bellissima, fresca di carrozzeria, sana, con pochissimo stucco (ho perso oltre 20 minuti ad analizzarla con la calamita) e soprattutto - cosa che mi premeva di più - con tutti i particolari originali dell'epoca!!! Avrei immediatamente concluso la trattativa se non fosse stato per un piccolo particolare: l'auto non andava in moto. Essendo stata ferma per parecchio tempo, non si accendeva più. Sicuramente, se fossi stato da solo, avrei ringraziato il proprietario e sarei tornato, avvilito, a casa. E qui entra in gioco il signore di cui prima, che, con una serenità insolita, mi tranquillizza e senza neanche una preoccupazione inizia ad analizzare l'auto la ricerca del problema, sostenendo che nel motore della 500, le cose che potrebbero non funzionare sono al massimo quattro. Così , con i pochi attrezzi che aveva a disposizione (qualche chiave inglese, qualche cacciavite, una pinza e del filo di ferro) controlla e cambia le candele, controlla la pompa della benzina, dove si accorge che non aspira, smonta il tubo collegato al serbatoio e si accorge essere ostruito e nel giro di mezzora, riesce a risalire al problema ovvero l'ostruzione della pompa nel serbatoio che smonta e pulisce con un filo di ferro. Risultato: la 500 parte al primo colpo. Imparo così che è proprio vero ciò che il signore sostiene: un buon meccanico deve sempre avere un martello, un filo di ferro e olio di gomito: io posso dire di aver visto riparare un'auto con un filo di ferro!!!
Dunque, appurato che anche il motore era sano e funzionante, concludo le varie pratiche e acquisto il Cinquino mentre il signore ha finito di fare il tagliando alla vettura, regolando il minimo e ripristinando l'impianto elettrico. Si presentava ora il problema principale: il rientro. Non vi dico l'inferno che ho passato lo scorso mercoledì (neanche farlo apposta la giornata più calda della settimana) dalle 14 alle 16 sull'Autostrada del sole con QUARANTADUE GRADI all'ombra. Giusto per farvi un esempio, l'asfalto era talmente bollente e riscaldava talmente tanto che la spia dell'olio si accendeva ogni 6 chilometri, costringendomi a una sosta forzata - principalmente nelle aree SOS, sotto la calura totale. Per ovviare al problema del surriscaldamento e dell'olio in ebollizione, dapprima abbiamo aperto il vano motore, mantenendolo aperto con una chiave inglese e del filo di ferro (!!!) ma la situazione era talmente drammatica che la soluzione ottimale è stata quella di toglierlo completamente (allegherò le foto del rientro :mrgreen: ). Così, dopo oltre SETTE ore di viaggio estenuante, sono arrivato finalmente a casa. Potrete definirmi un pazzo ma vi assicuro che l'emozione che mi ha dato questa avventura mi ha legato talmente tanto alla 500 che non me lo dimenticherò per tutta la vita e sarò orgoglioso di raccontarlo a chi vorrà e potrà realmente capirlo!!!
Chiedo scusa se mi sono dilungato troppo (ho omesso un sacco di sfumature) ma vi garantisco che un'esperienza del genere non merita di essere riassunte in poche righe... E così, soprattutto al simpatico e provvidenziale anziano che non smetterò mai di ringraziare, mi ritrovo anche io proprietario di un cinquino!!! E neanche uno qualunque...
Man mano che aggiusterò le piccolezze per riportarla agli antichi splendori, vi delizierò delle foto!
Tuttavia vorrei chiedere la partecipazione di tutti nel stilare una lista dei particolari della cinquecento serie ottobulloni (la mia credo sia una terza serie, presumibilmente dell'autunno 65, telaio 09683xx)! Magari con il vostro aiuto riusciamo a mettere ordine su quello che nel web si trova in modo confusionario...
Io inizio con i particolari della mia!
-Imbullonatura cerniera porta con 8 bulloni;
-Presa d'aria con nervatura a 6 viti;
-Portaluce targa in allumino (non plastica cromata);
-Maniglia chiusura porta, apripista e alzavetri in alluminio;
-Sedili ribaltabili anteriormente ma senza click per la chiusura;
-Sedili a fasce (come la D) e non a molla;
-Pannelli posteriori in due pezzi (non unico pezzo): pannello laterale con il disegno di quelli anteriore (le 5 linee) + passaruota;
-Occhiello per apertura del cofano anteriore in gomma nera (non levetta);
-Coppe ruota in alluminio (non acciaio);
-Tappo serbatoio con due protuberanze;
Questi sono le principali caratteristiche che la mia possiede. leggendo su internet però ho trovato anche altre caratteristiche quali: tasca portacarte in alluminio, gancetto per chiusura capote aperta, baffo in tre pezzi di cui il fregio centrale in ferro e le alette in plastica, base dei fanali posteriori in alluminio, luci di posizione-indicatori di direzione con basetta in alluminio... Ho letto anche che i fari anteriori avevano tre viti con innesto a baionetta per bloccaggio e regolazione ma io ho due viti e il bloccaggio a molla: sono della versione successiva?
Un :wink: a tutti coloro che mi daranno una mano! :?
Allegati
image-26-07-15-06-12.jpeg
image-26-07-15-06-12.jpeg (64.95 KiB) Visto 1368 volte
image-26-07-15-06-12-2.jpeg
image-26-07-15-06-12-2.jpeg (73.07 KiB) Visto 1368 volte
image-26-07-15-06-12-1.jpeg
Qui in autostrada col vano motore aperto a causa dell'eccessivo calore!
image-26-07-15-06-12-1.jpeg (55.43 KiB) Visto 1368 volte

Avatar utente
Bettino
Utente
Utente
Messaggi: 1398
Iscritto il: 22.11.2011, 18:55
Nome: Bettino
Località: Bologna la dotta
Provincia: Bologna
Contatta:

Re: Particolari Fiat 500f ottobulloni (1965)

Messaggio da Bettino » 26.07.2015, 18:37

bel pezzo, Erik ! :?
e che bellissima avventura...!!! :? sicuramente da ricordare... :mrgreen:

da possessore di 500F prodotta nei primi tre mesi del 1966, quattro bulloni, ma ancora con parecchi particolari della 8 bulloni, ti posso dire che hai quasi tutti gli elementi corretti per ottenere una 500 8 bulloni come mamma FIAT la produsse.

un paio di cose abbastanza importanti di cui non ho trovato traccia nei tuoi appunti :
*marmitta a barilotto ( come la 500 D )
*profilo ai brancardi in alluminio ( non acciaio )
*battitacco in alluminio ( non acciaio)
*ghiera chiave accensione cromata ( non plastica)
*il ferma-cofano motore deve essere una striscia gommata e non il filo d'acciaio che si trova nelle versioni successive

*ovviamente : bobina a sinistra

per ora basta così...!!! :lol:

sappimi dire...e congratulazioni vivissime e sincere per lo splendido acquisto e per la avventura da ricordare!!!

ciao
bettino

Avatar utente
Maranga72
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 1202
Iscritto il: 27.12.2014, 16:12
Nome: Alessio
Località: Villafranca di Verona
Provincia: Verona

Re: Particolari Fiat 500f ottobulloni (1965)

Messaggio da Maranga72 » 26.07.2015, 21:01

Congratulazioni per il tuo acquisto Erik :?
Come primo viaggio non potevi fare un'avventura migliore ed assaporare ogni minuto alla guida della tua meravigliosa Ottobulloni!!

:s :s

Oleandroi
Utente
Utente
Messaggi: 1977
Iscritto il: 05.12.2013, 23:01
Nome: Francesco
Provincia: Novara

Re: Particolari Fiat 500f ottobulloni (1965)

Messaggio da Oleandroi » 26.07.2015, 21:10

Un gioiellino :? :?

Erk
Nuovo Utente
Nuovo Utente
Messaggi: 19
Iscritto il: 24.10.2014, 21:55
Nome: Erik

Re: Particolari Fiat 500f ottobulloni (1965)

Messaggio da Erk » 26.07.2015, 21:33

Bettino ha scritto:bel pezzo, Erik ! :?
e che bellissima avventura...!!! sicuramente da ricordare... :mrgreen:

da possessore di 500F prodotta nei primi tre mesi del 1966, quattro bulloni, ma ancora con parecchi particolari della 8 bulloni, ti posso dire che hai quasi tutti gli elementi corretti per ottenere una 500 8 bulloni come mamma FIAT la produsse.

un paio di cose abbastanza importanti di cui non ho trovato traccia nei tuoi appunti :
*marmitta a barilotto ( come la 500 D )
*profilo ai brancardi in alluminio ( non acciaio )
*battitacco in alluminio ( non acciaio)
*ghiera chiave accensione cromata ( non plastica)
*il ferma-cofano motore deve essere una striscia gommata e non il filo d'acciaio che si trova nelle versioni successive

*ovviamente : bobina a sinistra

per ora basta così...!!! :lol:

sappimi dire...e congratulazioni vivissime e sincere per lo splendido acquisto e per la avventura da ricordare!!!

ciao
bettino
Ciao, Bettino, grazie per i suggerimenti!!! Allora... La marmitta non saprei distinguerla da una F normale quindi devo informarmi meglio! Il profilo dei brancardi mi manca ma ora so che devo prenderlo in alluminio :? Il battitacco è in alluminio! La ghiera purtroppo è in plastica... Il ferma-cofano motore invece è un cavetto di acciaio però rivestito da una gomma abbastanza spessa che per via del calore in alcuni punti si è deformata! Bobina a sinistra! :mrgreen:

Maurizio
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 10580
Iscritto il: 06.05.2007, 21:14
Nome: Maurizio
Località: celle ligure Savona
Provincia: Savona

Re: Particolari Fiat 500f ottobulloni (1965)

Messaggio da Maurizio » 26.07.2015, 21:56

Erk, sono contento che ti ha convinto, e goditela + che puoi.
CHI FA DA SE FA PER TRE, NON ACCETTO CONSIGLI SO SBAGLIARE DA SOLO

Erk
Nuovo Utente
Nuovo Utente
Messaggi: 19
Iscritto il: 24.10.2014, 21:55
Nome: Erik

Re: Particolari Fiat 500f ottobulloni (1965)

Messaggio da Erk » 26.07.2015, 22:26

Grazie Maurizio per i tuoi consigli ;) comunque vi terrò aggiornati con il restauro completo del cinquino! Ci sono un paio di lavoretti da fare che nel corso dei mesi (e in base alle disponibilità economiche) porterò a termine! Oggi ho iniziato con l'impianto elettrico e assieme a mio padre ho ripristinato freni, fari e frecce, visto che i cavi (dato il lungo periodo di sosta nel garage dei precedenti proprietari) erano ossidati... Ho ancora qualche problema con la luce della targa e il quadro di controllo ma domani con calma torno a metterci mano! :lol: d'altronde non sarebbe neanche soddisfacente ricevere le cose belle che pronte Rido

Avatar utente
Bettino
Utente
Utente
Messaggi: 1398
Iscritto il: 22.11.2011, 18:55
Nome: Bettino
Località: Bologna la dotta
Provincia: Bologna
Contatta:

Re: Particolari Fiat 500f ottobulloni (1965)

Messaggio da Bettino » 26.07.2015, 23:05

fino al numero di telaio 1.211.123 la marmitta è questa a "barilotto", non quella a doppio guscio saldato
1 MARM BARIL copia 2.jpg
la cinghia ferma cofano motore si vede (appena...) in basso in questa foto; il cavo d'acciaio rivestito sarà solo da marzo 1966
dopo copia ok copia.jpg
vedrai che con calma ogni cosa andrà al posto suo :?

ciaooo

Erk
Nuovo Utente
Nuovo Utente
Messaggi: 19
Iscritto il: 24.10.2014, 21:55
Nome: Erik

Re: Particolari Fiat 500f ottobulloni (1965)

Messaggio da Erk » 27.07.2015, 0:42

Grazie mille Bettino!!! Davvero gentilissimo!!! :wink: :wink: :wink: pian piano la riporterò come appena uscita di fabbrica :mrgreen: ho dato un'occhiata alla tua... Non oso neanche chiederti quanto hai speso per riportarla a nuovo :wowo!!:

Avatar utente
500Mylove
Utente
Utente
Messaggi: 1947
Iscritto il: 16.07.2008, 17:24
Nome: Antonio
Località: Fabriano-San giorgio a cremano
Provincia: Ancona

Re: Particolari Fiat 500f ottobulloni (1965)

Messaggio da 500Mylove » 27.07.2015, 9:08

complimenti erik per la 500 e per il coraggio di rientrare con una 500 che nn conoscevi dal punto di vista meccanico e farti tanti km con 42 gradi....
:?

Manu
Utente
Utente
Messaggi: 1446
Iscritto il: 26.05.2008, 11:16
Nome: Manuel
Provincia: Bergamo

Re: Particolari Fiat 500f ottobulloni (1965)

Messaggio da Manu » 27.07.2015, 9:30

Beh le hai fatto un bel collaudo!!
Bel pezzo, complimenti! :?
"Vengo in pace, ma non è detto che ci resti!"

Avatar utente
Felipe500
Staff
Staff
Messaggi: 4567
Iscritto il: 17.09.2010, 11:39
Nome: Felipe
Località: Negrar
Provincia: Verona

Re: Particolari Fiat 500f ottobulloni (1965)

Messaggio da Felipe500 » 27.07.2015, 9:52

Erk, che avventura :? :? degna di un 500insta :mrgreen: grande giornata , grande acquisto :?

:s
La teoria è quando si sa tutto e niente funziona, ... pratica è quando tutto funziona e non si sa perché ... Albert Einstein ...

Avatar utente
MarcoMI500
Staff
Staff
Messaggi: 1515
Iscritto il: 05.02.2014, 11:59
Nome: Marco
Località: Milano
Provincia: Milano
Contatta:

Re: Particolari Fiat 500f ottobulloni (1965)

Messaggio da MarcoMI500 » 27.07.2015, 10:01

Ciao Erk,

complimenti per il colpo.
Aggiungo a quanto è stato precedentemente detto:
- Attacco motorino avviamento a due bulloni
- Spinterogeno con oliatore
- Presenza di un gancetto al centro del tettuccio che serve per attaccare il gancio della cinghia ferma capote:
puoi vedere i due particolari qui:
http://www.passione500.it/gancio-fissag ... egory_id=0
http://www.passione500.it/cinghietto-bi ... at-500-n-d
- Ghiere faro alluminio

Puntualizzo anche quanto detto sul fregio anteriore. Il fregio anteriore sulle otto bulloni è quello della 500D, vuol dire con i baffi di alluminio e lo scudo centrale di plastica cromata. Inoltre il rosso che sta sullo sfondo del fregio deve essere un rosso cupo, rubino con nervature interne.
Ti dico che trovarlo originale è quasi impossibile, io ci ho messo più di un anno e ho avuto una botta de fortuna.
Cmq su vari siti trovi le repliche accettabili.

Se hai voglia e tempo, leggi qui e se hai bisogno chiedi pure : http://www.500forum.it/forum/viewtopic.php?f=22&t=17454

Ancora complimenti. :?

Avatar utente
MarcoMI500
Staff
Staff
Messaggi: 1515
Iscritto il: 05.02.2014, 11:59
Nome: Marco
Località: Milano
Provincia: Milano
Contatta:

Re: Particolari Fiat 500f ottobulloni (1965)

Messaggio da MarcoMI500 » 27.07.2015, 10:07

Aggiungo solo una cosa.
Premesso che sulle 500 non si è mai certi al 100%, a volte le informazioni cambiano da fonte a fonte, soprattutto quando si ha a che fare con dettagli di un particolare arco di tempo.
In ogni caso ti segnalo il numero di giugno della rivista "La Manovella", a pagina 42 c'è un bellissimo articolo in onore dei 50 anni della 500F.
A pagina 50 c'è un elenco dettagliato di tutti i cambiamenti che ha subito il modello F a partire dalla sua uscita nel 1965, con elenco delle caratteristiche che contraddistinguono una otto bulloni.

Avatar utente
Bettino
Utente
Utente
Messaggi: 1398
Iscritto il: 22.11.2011, 18:55
Nome: Bettino
Località: Bologna la dotta
Provincia: Bologna
Contatta:

Re: Particolari Fiat 500f ottobulloni (1965)

Messaggio da Bettino » 27.07.2015, 13:07

Erk ha scritto: Grazie mille Bettino!!! Davvero gentilissimo!!! pian piano la riporterò come appena uscita di fabbrica :mrgreen: ho dato un'occhiata alla tua...

Non oso neanche chiederti quanto hai speso per riportarla a nuovo
sono contento tu voglia riportarla a nuova vita !
mi sembra comunque -dalle foto- molto ben messa come aspetto generale ... :?

il costo di ripristino -sicuramente impegnativo...- non fu poi così stratosferico, eh !
a volte si trovano ancora artigiani bravi ed onesti... ( e tutto ivato e fatturato :lol: )

P.S.
ottime osservazioni, Marco :?
consigliabilissima la lettura di quel numero de "La Manovella"!!!

Rispondi

Torna a “Originali”