650 non allunga la V marcia

Oleandroi
Utente
Utente
Messaggi: 1919
Iscritto il: 05.12.2013, 23:01
Nome: Francesco
Provincia: Novara

Re: 650 non allunga la V marcia

Messaggio da Oleandroi » 12.01.2019, 14:14

Devil650 ha scritto:
12.01.2019, 11:33
Sul discorso della camme vi do' ragione, è esagerata, purtroppo non l'ho scelta io, ma è la fasatura che ha ottenuto la rettifica per ricostruire i boccioli consumati di quella che comprato nuova, ossia una 47/73 simmetrica 103°. Comunque ora che c'ho fatto il "piede" devo dire che mi piace quella fasatura, e mi dispiacerebbe rinunciarvi, nonostante la testata non sia perfettamente accordata.
Sui diffusori, invece, non scenderei sotto i 30, altrimenti non avrebbe senso tenere su un doppio corpo da 40, se poi lo si strozza con venturi da 27. Parere mio personale, ovviamente. Grazie per i vs saggi consigli :s
Se provi a ragionarci bene,i diffusori da 27 non è che siano proprio piccoli perché in un monocondotto quando un cilindro e' in fase d'aspirazione si trova a respirare da 2 diffusori da 27,quindi............. Io ho un 700 monocondotto che va come un missile con diffusori da 26 però ha un diagramma diverso dal Tuo.

Oleandroi
Utente
Utente
Messaggi: 1919
Iscritto il: 05.12.2013, 23:01
Nome: Francesco
Provincia: Novara

Re: 650 non allunga la V marcia

Messaggio da Oleandroi » 12.01.2019, 14:16

Febo ha scritto:
12.01.2019, 12:10
Nel tuo motore 650 monocondotto il diffusore da 30 è troppo grande te lo dice uno che ha fatto centinaia di prove
Al contrario se avevi i condotti sdoppiati ti avrei suggerito di mettere i 32
Poi, naturalmente tu fai giustamente come meglio credi
:?

Avatar utente
Mantovasud
Utente
Utente
Messaggi: 1611
Iscritto il: 12.02.2016, 17:02
Nome: Emidio
Provincia: Mantova

Re: 650 non allunga la V marcia

Messaggio da Mantovasud » 12.01.2019, 14:48

Non impressioniamoci con le parole "ridurre e strozzare"..

Diminuendo il diffusore si migliora il valore della coppia motrice, che poi è quella sensazione di leggerezza e la capacità che ha il motore di riprendere quando accarezziamo il pedale dell'acceleratore.. senza la necessità di intervenire con il cambio, almeno fin dove è possibile.

Sono interventi che vanno fatti partendo da una regolazione di base per poi arrivare al meglio che è possibile ottenere..capisco che ti piace sentire il momento in cui motore comincia a spingere, lo so, è una sensazione unica, questo però deve farlo "da subito", la reazione del motore deve essere immediata, non deve attendere che sia lo starter (semaforo) a dargli il via.

Il tuo motore gira alto per merito della camme, i giri in cui è possibile sfruttare il motore sono però limitati, se scende oltre un certo regime perde troppa potenza e non riesce a rilanciarsi..questo è dovuto alla curva della coppia motrice, ha un picco troppo alto, sale velocemente all'aumentare del regine e precipita immediatamente in basso com'è altrettanto salita, meno coppia, meno accelerazione (rilanciare il motore)

Il valore più alto della coppia motrice (giri) non corrisponde a quello di massima potenza..anche qui la stessa cosa o quasi, riuscire a raggiungere regimi elevati da parte del motore non vuole dire che è più potente..il regime a cui è possibile arrivare non corrisponde MAI a quello di massima potenza.

Se il regime limite lo percepiamo a 7500, la potenza massima si ferma a 6500..oltre questa quota la potenza decresce, il motore aumenta di giri solo per inerzia.

:s
Chi trova un tesoro...trova un sacco di amici.
(mimidiroma)

Devil650
Utente
Utente
Messaggi: 43
Iscritto il: 17.11.2018, 23:29
Nome: Alessio
Provincia: Roma

Re: 650 non allunga la V marcia

Messaggio da Devil650 » 14.01.2019, 16:35

Oleandroi ha scritto:
12.01.2019, 14:14
Devil650 ha scritto:
12.01.2019, 11:33
Sul discorso della camme vi do' ragione, è esagerata, purtroppo non l'ho scelta io, ma è la fasatura che ha ottenuto la rettifica per ricostruire i boccioli consumati di quella che comprato nuova, ossia una 47/73 simmetrica 103°. Comunque ora che c'ho fatto il "piede" devo dire che mi piace quella fasatura, e mi dispiacerebbe rinunciarvi, nonostante la testata non sia perfettamente accordata.
Sui diffusori, invece, non scenderei sotto i 30, altrimenti non avrebbe senso tenere su un doppio corpo da 40, se poi lo si strozza con venturi da 27. Parere mio personale, ovviamente. Grazie per i vs saggi consigli :s
Se provi a ragionarci bene,i diffusori da 27 non è che siano proprio piccoli perché in un monocondotto quando un cilindro e' in fase d'aspirazione si trova a respirare da 2 diffusori da 27,quindi............. Io ho un 700 monocondotto che va come un missile con diffusori da 26 però ha un diagramma diverso dal Tuo.
Ciao, scusami ma sul 700 hai come me un doppio corpo da 40?
Immagino che la fasatura sia meno spinta...

Oleandroi
Utente
Utente
Messaggi: 1919
Iscritto il: 05.12.2013, 23:01
Nome: Francesco
Provincia: Novara

Re: 650 non allunga la V marcia

Messaggio da Oleandroi » 14.01.2019, 19:55

Ciao, scusami ma sul 700 hai come me un doppio corpo da 40?
Immagino che la fasatura sia meno spinta...
Si.

Avatar utente
Ape20ff
Utente
Utente
Messaggi: 1405
Iscritto il: 20.11.2009, 23:47
Nome: Ape
Provincia: Nuoro

Re: 650 non allunga la V marcia

Messaggio da Ape20ff » 14.01.2019, 21:26

Salve a tutti.
Hai scoperto perchè la 47-73 si è rovinata? Questione di bicchierini o altro?
Sei riuscito a farti un'idea di come andava sul tuo motore o è durata troppo poco?
Hai un cartellino per l'albero a camme riprofilato?
La rettifica e la riprofilatura sono due dei tanti misteri delle camme per me, ho un'idea del principio delle lavorazioni ma non riesco a spiegarmi come si faccia a tirar fuori una fasatura così e con una duarata diversa per aspirazione e scarico.
Se i lobi sono simmetrici le alzate massime sono ancora a 103°forse è bastatto rispettare il calettamento dell'albero originale?
Chiedo scusa per le troppe domande e la confusione.
Un saluto.

Devil650
Utente
Utente
Messaggi: 43
Iscritto il: 17.11.2018, 23:29
Nome: Alessio
Provincia: Roma

Re: 650 non allunga la V marcia

Messaggio da Devil650 » 15.01.2019, 9:40

Ciao Ape20, anche io non so scendere nei dettagli tecnici delle.operazioni di rettifica. Ti posso dire che con la 47/73 all'inizio non andava proprio, e che credo si sia rovinata perché la feci installare da un onesto meccanico vicino casa, che purtroppo, però, non ha molta esperienza in elaborazioni, soprattutto su vetture storiche. La portai, poi, a quello che mi fece l'attuale motore, e riuscì a farmela andare decisamente bene anche con il suo carburatore da 28, ovviamente dopo varie prove e sostituzione di getti, e con una compressione molto più bassa dell'attuale.
Andò insomma benone per qualche centinaia d'anni km finché non iniziai a sentire un rumorino di sfiato che non mi convinceva, da lì feci rismontare tutto ed ebbi la sorpresa dei boccioli, uno in particolare, consumati, della catena di distribuzione montata nel verso sbagliato, ed anche della fase non perfetta. Ora, è stato fatto trattamento indurente o, come si dice, "cementante" e montato tutto correttamente. Comunque, se tu può interessare, la 47/73, insieme alla 45/75 105°, sono, per i miei gusti, le camme più indicate per uno stradale, che riescono a dare un buon compromesso tra resa agli alti e bassi giri. Buona giornata

Avatar utente
Ape20ff
Utente
Utente
Messaggi: 1405
Iscritto il: 20.11.2009, 23:47
Nome: Ape
Provincia: Nuoro

Re: 650 non allunga la V marcia

Messaggio da Ape20ff » 15.01.2019, 17:11

Salve a tutti.
Grazie mille. Sei stato gentilissimo.
Mi dispiace per tutti gli inconvenienti. Tienici aggiornati sulle temperature dell'olio.
Un saluto.

Rispondi

Torna a “MOTORE”