Doppia bobina..

Tutto ciò inerente l'impianto elettrico
Avatar utente
Charles
Utente
Utente
Messaggi: 602
Iscritto il: 08.02.2014, 22:13
Nome: carlo
Provincia: Ancona

Re: Doppia bobina..

Messaggio da Charles » 01.10.2019, 20:56

Ape20ff ha scritto:
01.10.2019, 19:57
Salve a tutti.
Forse la modifica in origine era questa.
Allumage jumele.PNG
Mi pare di ricordare un annuncio di qualche mese fa a proposito di due bobine della Prinz,non vorrei dire una cavolata ma forse nella descrizione avveano aggiunto anche parole tipo modifica Fiat 500.
Comunque la Prinz utilizzava proprio il siustema rappresentato nello schema. Lo schema l'ho appena trovato ed ho pensato di proprolro in questa discussione.
Non è la stessa cosa di cui si parla all'inizio.
Ho dovuto rileggere con attenzione per capire il perchè dell'usura precoce delle punte, a dire la verità il rischio sarebbe quelle di bruciarle.
In mente avevo semmai la maggior usura delle candele per via del sistema a scarica persa,ormai non presto attenzione a niente.
Visto che ci sono le bobine a scarica persa non c'è più bisogno di ricorrere a questi sistemi.
Un saluto.
Io nella mia macchina ho questo tipo di accensione, è una meraviglia, va in moto all'istante sia da freddo che da caldo non da nessun problema è 25 anni che lo montata, le bobine le ho istallate a sx sotto al regolatore stanno più fresche quindi nessun problema.

Avatar utente
Mantovasud
Utente
Utente
Messaggi: 1811
Iscritto il: 12.02.2016, 17:02
Nome: Emidio
Provincia: Mantova

Re: Doppia bobina..

Messaggio da Mantovasud » 02.10.2019, 5:30

Il sistema a scarica persa non procura un consumo precoce delle candele..la scintilla che scocca è sempre una ed è quella dove in quel preciso momento c'è un cilindro in fine compressione.

L'aumento della pressione nel cilindro favorisce lo scoccare della scintilla per un fenomeno fisico, nell'altro cilindro non accade nulla o quasi, avviene tutto in un modo automatico.

Riguardo la Prinz, disponeva di un sistema di avviamento, spinterogeno-distribuzione e ricarica batteria in un unico elemento, assolveva 3 funzioni, la dinamo aveva la funzione di motorino di avviamento e l'asse dell'indotto comandava le puntine platinate.

Un sistema simile fu replicato sullo scooter Innocenti Lambretta di moooolti anni fa..aveva l'avviamento elettrico

La Prinz in questione è la bicilindrica, sulle 4 montava lo spinterogeno sulla camme in testa.

E' probabile che era un tipo di accensione esclusiva per quel motore..almeno lo schema mostra che le bobine sono da 6 volt, in serie diventano 12...se non è stato replicato è perchè risulta ingombrante e obsoleto.

:s
Chi trova un tesoro...trova un sacco di amici.
(mimidiroma)

Pecos112
Nuovo Utente
Nuovo Utente
Messaggi: 18
Iscritto il: 28.06.2019, 1:03
Nome: Paolo
Località: Palermo
Provincia: Palermo

Re: Doppia bobina..

Messaggio da Pecos112 » 07.10.2019, 14:21

Ape20ff ha scritto:
01.10.2019, 19:57
Salve a tutti.
Forse la modifica in origine era questa.
Allumage jumele.PNG
Mi pare di ricordare un annuncio di qualche mese fa a proposito di due bobine della Prinz,non vorrei dire una cavolata ma forse nella descrizione avveano aggiunto anche parole tipo modifica Fiat 500.
Comunque la Prinz utilizzava proprio il siustema rappresentato nello schema. Lo schema l'ho appena trovato ed ho pensato di proprolro in questa discussione.
Non è la stessa cosa di cui si parla all'inizio.
Ho dovuto rileggere con attenzione per capire il perchè dell'usura precoce delle punte, a dire la verità il rischio sarebbe quelle di bruciarle.
In mente avevo semmai la maggior usura delle candele per via del sistema a scarica persa,ormai non presto attenzione a niente.
Visto che ci sono le bobine a scarica persa non c'è più bisogno di ricorrere a questi sistemi.
Un saluto.
fantastico! Era proprio questo quello che intendevo :wink:
Scusate se forse mi sono espresso male..

Avatar utente
Ape20ff
Utente
Utente
Messaggi: 1514
Iscritto il: 20.11.2009, 23:47
Nome: Ape
Provincia: Nuoro

Re: Doppia bobina..

Messaggio da Ape20ff » 07.10.2019, 18:30

Salve a tutti.
Questa modifica l'bai vista da qualche parte o te ne ha parlato qualcuno?
Anni fa su di un altro forum qualcuno postò la foto del vano motore di una 500 con due bobine.
Non so se sia ancoira in giro quella foto,non so nemmeno da dove provenisse.
Sinceramente non mi attirava più di tanto ma ero comunque curioso di capire in che cosa consistesse.
Non so come fossero collegate,non riuscii a notare nessun dettaglio che mi aiutasse a capire meglio.
Se non sbaglio le bobine potevano essere due Bosch di nuova produzione,quelle color alluminio con l'adesivo blue.
Ho visto più di una volta qualcuno montare accensioni elettroniche con il supporto e due bobine del tipo che ha mostrato Mantovasud, in quei casi una bobina resta lì inutilizzata,lo scopo potrebeb esseer quello di tenerene una di scorta.
Questa potrebbe essere un'ipotesi per la presenza di quella seconda bobina m purtroppo non so come o se fossero collegate.
Allora un'altra ipotesi fu quella che avessero potuto montare un'altra coppia di punte platinate all'interno dello spinterogeno.
Poi su questo forum per caso ho asppresso delle due bobine da 6V collegate in serie.
La curiosità di allora ancora non è stata appagata, se hai qualcosa da aggiungere tanto per provare a farmi un'idea di quello che potesse essere non esistare.
Ho provato a cercare una bobina per accensioni a 6V,mi è venuto in mente il Maggiolino.
In alcuni negozi on line italiani c'era questa.
Bosch 0 221 124 001.jpg
Tra un negozio e l' altro c'è a volta una marcata differenza di prezzo,già di suo sembra costare più delle normali bobine ma se continui a cercare c'è il rischio di prenderne una al prezzo di due.
L'ho vista in vendita anche come ricambio per una moto BMW.
Ci sono altri codici per questa stessa bobina se dovessero servire.
Codici bobina Bosch 6V di primo equipaggiamento.JPG
Esteticamente potrebbero variare per il colore e l'adesivo,di solito c'è ancora una versione blue con ancora l'aspetto di quelle d'epoca.
Bosch blue.JPG
Sugli adesivi e sull'originalità ci potrebbe essere qualche dubbio visto che sono in vendita anche riproduzioni degli adesivi.
Bosch-6V-Giallo-Bobina-Adesivo-Vintage-Porsche-356.jpg
Quelle nuove dovrebbeero essere prodotte in Brasile.
Purtroppo non ho trovato una che esteticamente sia come quelle che ricordo,per il momento con quell'aspetto ci sono solo quelle per 12V.
Economicamente questa modifica può costare più dell'adozione di una bobina a scarica persa.
Non so da quanto esistano le bobine a scarica persa,sui bicilindrici Citroen c'è da un pezzo,non so se ci fosse fin dall'inizio,forse non saranno ottanta,non saranno settanta ma immagino che ci possa essere ormai da sessant'anni ormai.
Questo è un esempio di quelle utilizzate sui modelli argentini.
Bobine Indumag.JPG
La particolarità è il colore bianco al posto del classico nero.
Un saluto.
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Pecos112
Nuovo Utente
Nuovo Utente
Messaggi: 18
Iscritto il: 28.06.2019, 1:03
Nome: Paolo
Località: Palermo
Provincia: Palermo

Re: Doppia bobina..

Messaggio da Pecos112 » 08.10.2019, 15:37

Ape20ff ha scritto:
07.10.2019, 18:30
Salve a tutti.
Questa modifica l'bai vista da qualche parte o te ne ha parlato qualcuno?
Anni fa su di un altro forum qualcuno postò la foto del vano motore di una 500 con due bobine.
Non so se sia ancoira in giro quella foto,non so nemmeno da dove provenisse.
Sinceramente non mi attirava più di tanto ma ero comunque curioso di capire in che cosa consistesse.
Non so come fossero collegate,non riuscii a notare nessun dettaglio che mi aiutasse a capire meglio.
Se non sbaglio le bobine potevano essere due Bosch di nuova produzione,quelle color alluminio con l'adesivo blue.
Ho visto più di una volta qualcuno montare accensioni elettroniche con il supporto e due bobine del tipo che ha mostrato Mantovasud, in quei casi una bobina resta lì inutilizzata,lo scopo potrebeb esseer quello di tenerene una di scorta.
Questa potrebbe essere un'ipotesi per la presenza di quella seconda bobina m purtroppo non so come o se fossero collegate.
Allora un'altra ipotesi fu quella che avessero potuto montare un'altra coppia di punte platinate all'interno dello spinterogeno.
Poi su questo forum per caso ho asppresso delle due bobine da 6V collegate in serie.
La curiosità di allora ancora non è stata appagata, se hai qualcosa da aggiungere tanto per provare a farmi un'idea di quello che potesse essere non esistare.
Ho provato a cercare una bobina per accensioni a 6V,mi è venuto in mente il Maggiolino.
In alcuni negozi on line italiani c'era questa.
Bosch 0 221 124 001.jpg
Tra un negozio e l' altro c'è a volta una marcata differenza di prezzo,già di suo sembra costare più delle normali bobine ma se continui a cercare c'è il rischio di prenderne una al prezzo di due.
L'ho vista in vendita anche come ricambio per una moto BMW.
Ci sono altri codici per questa stessa bobina se dovessero servire.
Codici bobina Bosch 6V di primo equipaggiamento.JPG
Esteticamente potrebbero variare per il colore e l'adesivo,di solito c'è ancora una versione blue con ancora l'aspetto di quelle d'epoca.
Bosch blue.JPG
Sugli adesivi e sull'originalità ci potrebbe essere qualche dubbio visto che sono in vendita anche riproduzioni degli adesivi.
Bosch-6V-Giallo-Bobina-Adesivo-Vintage-Porsche-356.jpg
Quelle nuove dovrebbeero essere prodotte in Brasile.
Purtroppo non ho trovato una che esteticamente sia come quelle che ricordo,per il momento con quell'aspetto ci sono solo quelle per 12V.
Economicamente questa modifica può costare più dell'adozione di una bobina a scarica persa.
Non so da quanto esistano le bobine a scarica persa,sui bicilindrici Citroen c'è da un pezzo,non so se ci fosse fin dall'inizio,forse non saranno ottanta,non saranno settanta ma immagino che ci possa essere ormai da sessant'anni ormai.
Questo è un esempio di quelle utilizzate sui modelli argentini.
Bobine Indumag.JPG
La particolarità è il colore bianco al posto del classico nero.
Un saluto.
Ho visto un simile argomento qui sul forum, ma che io ricordi, nessuno ha approfondito più di tanto, quindi volevo levarmi questa curiosità/dubbio sulla "doppia bobina" ;)

Avatar utente
Mantovasud
Utente
Utente
Messaggi: 1811
Iscritto il: 12.02.2016, 17:02
Nome: Emidio
Provincia: Mantova

Re: Doppia bobina..

Messaggio da Mantovasud » 08.10.2019, 16:38

Per il colore dipende dal costruttore, questa era di una Citroen 2CV a 3 marce ed è marrone scuro.
Internamente è piena di olio, aveva lasciato il quadro acceso e il calore ha fatto aumentare il volume dell'olio fino a farlo uscire dalla guarnizione di tenuta..la bobina è divisa in due metà tenuta insieme da viti.

:s
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Chi trova un tesoro...trova un sacco di amici.
(mimidiroma)

Avatar utente
Ape20ff
Utente
Utente
Messaggi: 1514
Iscritto il: 20.11.2009, 23:47
Nome: Ape
Provincia: Nuoro

Re: Doppia bobina..

Messaggio da Ape20ff » 08.10.2019, 19:42

Salve a tutti.
Avresti potuto approfittare di quella discussione per approfondire.
Ripensandoci mi sembra di aver già postato una bobina bianca da qualche parte,cos' diventa più difficile cercare quello che ci interessa,aumenta il volume delle discussioni in cui cercare ma non aumentano le informazioni.
Il colore di quelle bobine a volte sta ad indicare una diversità tra loro, so di quelle nere più recenti che sono per la classica accensione a punte,poi ce n'è una marrone ma più chiara di quella che hai mostrato che invece è per accensione elettronica.
Ho provato a cercare qualche codice di bobina Ducellier.
Bobine standard Ducellier.JPG
I codici sono molto vecchi,non so quanto possano essere validi,dovrebbe essere la classica bobina per accensione a punte,c'è il codice per la versione a 6V.
Ho provato a cercarla, ce n'era qualcuna in vendita chiusa nella sua confezione,non so nemmeno che aspetto abbia.
Ducellier 2071.jpg
Credo che sia ancora possibile trovare bobine a 6V d'epoca.
Bobine 6V Citroen.jpg
Ho trovato anche i codici delle bobine a scarica persa.
Ducellier Citroen.JPG
Ho trovato una bobina con uno di quei codici tanto per sincerarmi che fosse del tipo a scarica persa.
Ducellier 2768.jpg
La 2768 è a 6V mentre la 4009 è a 12V,altri codici potrebbero essere 3974 e 2769.
Per non sbagliare è sempre meglio verificare cosa c'è inpresso sulla bobina a propsosito dei volts e misurare la resistenza al primario per capire se è per accensione a punte o elttronica.
Ho pensato di includerla nella lista delle modifiche perchè qualcuno all'epoca la usava e prima ancora che arrivasse quella della Panda 30.
C'era anche un kit Abarth con una bobina simile.
Adesso so che c'è almeno da Gennaio 1954.
Queste bobine sono tutte datate,non so se ad esempio nel catalogo Valeo ci sia ancora una bobina a 6V per la modifica con due bobine.
Non ho cercato altrove.
Un saluto.
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Avatar utente
Mantovasud
Utente
Utente
Messaggi: 1811
Iscritto il: 12.02.2016, 17:02
Nome: Emidio
Provincia: Mantova

Re: Doppia bobina..

Messaggio da Mantovasud » 08.10.2019, 21:37

Credo che, la differenza tra una bobina per un'accensione elettronica e una che assiste l'accensione tradizionale la fa il modulo elettronico, è lui che comanda la bobina, l'altra deve attendere che si aprono le puntine..
Anche se lavorano un una tensione di appena 0,.. più bassa, l'assenza del modulo di comando non ne pregiudica il funzionamento..quelle in "resina" sono più evolute, non sono paragonabili a quelle tradizionali.

Io sono per semplificare, se il risultato è medesimo perchè montare 2 bobine, il cilindro in fine compressione avrà sempre la priorità sul sistema..è possibile che con 2 a 6 volt si scaldano di meno, nello stesso modo possiamo eliminare la spazzola e la calotta.

:s
Chi trova un tesoro...trova un sacco di amici.
(mimidiroma)

Avatar utente
Ape20ff
Utente
Utente
Messaggi: 1514
Iscritto il: 20.11.2009, 23:47
Nome: Ape
Provincia: Nuoro

Re: Doppia bobina..

Messaggio da Ape20ff » 12.10.2019, 20:34

Salve a tutti.
Non si vede molto e purtroppo non si legge nessun codice.
In questa pagina di catalogo si vede che la bobina in fondo a destra ha due uscite.
Ducellier-1954-catalogue-katalog.JPG
Nella prossima pagina in basso a sinistra si vede uno spinterogeno senza calotta,penso sia della Citroen DS.
Catalogue tarif fabriquant piéces automobile DUCELLIER 1950 's.jpg
E' solo una curiosità.
Un saluto,
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Rispondi

Torna a “IMPIANTO ELETTRICO”