Problema accensione a freddo dopo 24 h di inattività

Il cuore della nostra 500: Motore - Trasmissione - Scarichi
Rispondi
Umbe65
Nuovo Utente
Nuovo Utente
Messaggi: 12
Iscritto il: 25.08.2015, 9:26
Nome: Umberto

Problema accensione a freddo dopo 24 h di inattività

Messaggio da Umbe65 » 25.08.2015, 9:49

Ho una Fiat 500 F del 1968 che se resta ferma più di una giornata, a freddo fa fatica ad accendersi, tanto che arrivo quasi a "sfiancare" la batteria a furia di insistere. Il problema però non si verifica se prima di accenderla, smonto il getto del massimo dal carburatore e con la pistola dell'aria compressa do due o tre spruzzate di aria nell'alloggiamento del getto. A questo punto la macchina parte al primo colpo. Una volta che la macchina va in moto, anche negli avviamenti successivi durante il giorno, non presenta nessun problema. Potrebbe essere la regolazione del galleggiante? Avete quante suggerimento da darmi? Grazie in anticipo.

Maurizio
Sostenitore
Sostenitore
Messaggi: 10679
Iscritto il: 06.05.2007, 21:14
Nome: Maurizio
Località: celle ligure Savona
Provincia: Savona

Re: Problema accensione a freddo dopo 24 h di inattività

Messaggio da Maurizio » 25.08.2015, 20:28

L'unico mio consiglio è smontare il carburatore e pulirlo lavandolo, visto che dopo una soffiata all'alloggiamento del getto di max riparte senza problema.
CHI FA DA SE FA PER TRE, NON ACCETTO CONSIGLI SO SBAGLIARE DA SOLO

Umbe65
Nuovo Utente
Nuovo Utente
Messaggi: 12
Iscritto il: 25.08.2015, 9:26
Nome: Umberto

Re: Problema accensione a freddo dopo 24 h di inattività

Messaggio da Umbe65 » 25.08.2015, 22:02

Rettifico... Il getto che foffio è quello del minimo. Aprendo il cofano motore lo si vede frontalmente, vicino alla vite di regolazione del minimo.

Inviato dal mio HTC One utilizzando Tapatalk

Avatar utente
Helix
Utente
Utente
Messaggi: 1315
Iscritto il: 26.12.2014, 10:35
Nome: Leonardo
Località: Frosinone
Provincia: Frosinone

Re: Problema accensione a freddo dopo 24 h di inattività

Messaggio da Helix » 26.08.2015, 8:37

Domanda scontata e forse inutile...la levetta dell'aria la tiri su? Ti da comunque lo stesso problema?
Ciao, Leonardo

Fiat 500F VI Serie 1970 - Imm. 01/1971 - Grigio Garda 604

Umbe65
Nuovo Utente
Nuovo Utente
Messaggi: 12
Iscritto il: 25.08.2015, 9:26
Nome: Umberto

Re: Problema accensione a freddo dopo 24 h di inattività

Messaggio da Umbe65 » 26.08.2015, 9:56

Helix ha scritto:Domanda scontata e forse inutile...la levetta dell'aria la tiri su? Ti da comunque lo stesso problema?
Sì, la levetta dell'aria la tiro su, ma il problema rimane. A caldo azionando l'aria il numero dei giri motore cala fino a spegnersi e quindi l'aria funziona regolarmente...

Inviato dal mio HTC One utilizzando Tapatalk

Avatar utente
Helix
Utente
Utente
Messaggi: 1315
Iscritto il: 26.12.2014, 10:35
Nome: Leonardo
Località: Frosinone
Provincia: Frosinone

Re: Problema accensione a freddo dopo 24 h di inattività

Messaggio da Helix » 26.08.2015, 10:27

Come dice Maurizio potrebbe essere il carburatore, magari lo spillo usurato o che ha problemi.

Sentiamo anche chi ha più esperienza.
Ciao, Leonardo

Fiat 500F VI Serie 1970 - Imm. 01/1971 - Grigio Garda 604

Guido972
Utente
Utente
Messaggi: 2931
Iscritto il: 18.03.2010, 21:43
Nome: guido
Provincia: Frosinone

Re: Problema accensione a freddo dopo 24 h di inattività

Messaggio da Guido972 » 26.08.2015, 13:18

Helix ha scritto:Come dice Maurizio potrebbe essere il carburatore, magari lo spillo usurato o che ha problemi.

Sentiamo anche chi ha più esperienza.
Smonta il carburatore, puliscilo e revisionalo totalmente, avendo cura di ristabilire le planarita' di tutti i piani di appoggio, compresa la basetta distanziale in bachelite.
Rimonta tutto e verifica pure, con apposito manometro, che la pressione di alimentazione pompa sia di 0,15 / 0,30 bar.
Queste verifiche sono necassarie per garantire il corretto funzionamento del sistema di alimentazione.

Avatar utente
Adriano.Casoni
Messaggi: 4205
Iscritto il: 13.05.2011, 16:57
Nome: Adriano

Re: Problema accensione a freddo dopo 24 h di inattività

Messaggio da Adriano.Casoni » 27.08.2015, 6:17

-------Molto probabilmente è un difetto della punta dello spillo, che si incastra nella sua sede di chiusura, cosa che accade se è vecchio ed ha lavorato molto e asciugandosi la benzina non affluendo per 24 ore. Infatti non credo sia imputabile allo svuotamento naturale della vaschetta, come solitamente accade nella 500, poichè ciò si verificherebbe dopo diversi giorni di fermo motore. Soffiando con l'aria compressa lo spillo è costretto a riaprirsi e la benzina affluisce nuovamente e regolarmente riempiendo la vaschetta e, affluendo dopo la prima accensione, lubrifica e consente la apertura anche in seguito . Io proverei a cambiere lo spillo e la sua sede. E se proprio il problema sussiste e non se ne trova la causa, c'è sempre la soluzione della pompetta elettrica montatsa in parallelo alla meccanica AC e manovrata all'occasione con un piccolo interruttore a mò di cicchetto di motociclistica memoria. :s
----Se conosci come funziona e lo usi di conseguenza,gran parte della manutenzione è fatta...

Umbe65
Nuovo Utente
Nuovo Utente
Messaggi: 12
Iscritto il: 25.08.2015, 9:26
Nome: Umberto

Re: Problema accensione a freddo dopo 24 h di inattività

Messaggio da Umbe65 » 27.08.2015, 22:05

Adriano.Casoni ha scritto:-------Molto probabilmente è un difetto della punta dello spillo, che si incastra nella sua sede di chiusura, cosa che accade se è vecchio ed ha lavorato molto e asciugandosi la benzina non affluendo per 24 ore. Infatti non credo sia imputabile allo svuotamento naturale della vaschetta, come solitamente accade nella 500, poichè ciò si verificherebbe dopo diversi giorni di fermo motore. Soffiando con l'aria compressa lo spillo è costretto a riaprirsi e la benzina affluisce nuovamente e regolarmente riempiendo la vaschetta e, affluendo dopo la prima accensione, lubrifica e consente la apertura anche in seguito . Io proverei a cambiere lo spillo e la sua sede. E se proprio il problema sussiste e non se ne trova la causa, c'è sempre la soluzione della pompetta elettrica montatsa in parallelo alla meccanica AC e manovrata all'occasione con un piccolo interruttore a mò di cicchetto di motociclistica memoria. :s
Grazie dei consigli. Smonterò il carburatore e farò tutte le verifiche del caso. Appena provvedo vi aggiornerò.


Inviato dal mio HTC One utilizzando Tapatalk

Umbe65
Nuovo Utente
Nuovo Utente
Messaggi: 12
Iscritto il: 25.08.2015, 9:26
Nome: Umberto

Re: Problema accensione a freddo dopo 24 h di inattività

Messaggio da Umbe65 » 27.08.2015, 22:08

Guido972 ha scritto:
Helix ha scritto:Come dice Maurizio potrebbe essere il carburatore, magari lo spillo usurato o che ha problemi.

Sentiamo anche chi ha più esperienza.
Smonta il carburatore, puliscilo e revisionalo totalmente, avendo cura di ristabilire le planarita' di tutti i piani di appoggio, compresa la basetta distanziale in bachelite.
Rimonta tutto e verifica pure, con apposito manometro, che la pressione di alimentazione pompa sia di 0,15 / 0,30 bar.
Queste verifiche sono necassarie per garantire il corretto funzionamento del sistema di alimentazione.
Grazie Guido!

Inviato dal mio HTC One utilizzando Tapatalk

Matteo92
Utente
Utente
Messaggi: 33
Iscritto il: 09.09.2018, 14:43
Nome: Matteo
Provincia: Agrigento

Re: Problema accensione a freddo dopo 24 h di inattività

Messaggio da Matteo92 » 22.12.2018, 13:37

Ciao a tutti,scrivo qui per non aprire un nuovo post,inutilmente... ho una f del 67 va a meraviglia.. quando metto in moto a freddo,dopo giorni che è rimasta ferma,se tiro l'aria parte bene e ok però se lascio l'acceleratore non si "tira l'aria" cioè non resta su di giri ma va al minimo tenendoselo poco poco (come se l'aria non si tirasse),se la tolgo logicamente muore..ho controllato..il cavo si tira ( pensavo fosse la vite aria-benzina ma semmai la porto a regolare se è lei.). un mio amico ha un 126 (stesso carb weber però 28,ma non credo cambi molto 26 o 28 è solo più grande..) la sua a freddo si "tiene l'aria tirata" e quando è calda se la si abbassa resta al minimo tranquilla.. però si sente "l'effetto aria tirata".. la mia 5ina tiene in min a caldo e anche dopo 2 min ma non resta su di giri.. spero di essermi spiegato bene.. Grazie e auguri al forum..

Avatar utente
Mantovasud
Utente
Utente
Messaggi: 1804
Iscritto il: 12.02.2016, 17:02
Nome: Emidio
Provincia: Mantova

Re: Problema accensione a freddo dopo 24 h di inattività

Messaggio da Mantovasud » 24.12.2018, 16:43

:s
la messa in moto a freddo si effettua sollevando il manettino dell'aria e senza accelerare azioniamo il motorino.

Una volta accesa, se abbassiamo lo starter difficilmente resta in moto, un'altro "difetto" è quello che senza lo starter inserito se acceleriamo il motore tende a spegnersi, non sale di giri, prima di avviarsi è necessario scaldare il motore, altrimenti è bene avviarsi con lo starter parzialmente inserito almeno per qualche centinaio di metri.
Il fatto che la 126 del tuo amico va meglio possiamo interpretarlo nel senso che il suo motore ha una migliore messa a punto, sia nella registrazione delle valvole che della fase di accensione..anche la cilindrata superiore aiuta un po.

Da come ho capito, una volta acceso non senti l'aspirazione dello starter..l'unica cosa che posso dirti è che questa sensazione si rileva se la guarnizione del coperchio non è montata nel verso giusto.
A me è capitato una volta trovare la guarnizione al contrario, senza sentire in moto il motore..per il rumore posso immaginarlo.

:s
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Chi trova un tesoro...trova un sacco di amici.
(mimidiroma)

Matteo92
Utente
Utente
Messaggi: 33
Iscritto il: 09.09.2018, 14:43
Nome: Matteo
Provincia: Agrigento

Re: Problema accensione a freddo dopo 24 h di inattività

Messaggio da Matteo92 » 22.01.2019, 19:45

quello è il carburatore giusto? mi sa che la guarnizione l'ho un po vecchiotta... può incidere sul fatto che non sta un po su di giri? (che non senti che si tiri l'aria) grazie..

Rispondi

Torna a “MECCANICA”